Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Proponi racconto alla Redazione RossoScarlatto Village Community Registrazione Community Forum Racconti Erotici Racconti Erotici Online gratis
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 220
Autore: Onami Altri racconti di Onami
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Timeline, i viaggiatori del tempo Tentazione, un peccato senza tempo. Inquisitio, quando il dolore si fa piacere. Tribe, tre enigmi per un solo mistero. Revenge, una vendetta da servire calda Perfidia, il desiderio oltre la ragione The Best, il gioco delle parti RossoScarlatto, come il sangue del Demone. Stranger, uno scandalo politico francese Il Sabba, notte di fuochi sul lago delle streghe.
 
 
Adoro il bagno turco
Adoro il bagno turco... sono dentro da un sacco ma ancora non voglio uscire... oggi è stata una giornata stupenda le alpi austriache erano piene di neve ed illuminate da un sole splendido, un freddo accettabile ed un ottima compagnia... finito di sciare tutti in una bellissima pasticceria e poi ognuno a casa a riposarsi prima di cena...io non ho tanta voglia di dormire e così prendo la macchina e mettendo uno dei miei adorati dischi di chill out mi dirigo senza pensarci verso un piccolo albergo in fondo alla valle, la signora della reception mi saluta gentilmente ...mi conosce bene, vengo sempre qui a fare la sauna e il bagno turco.
Il bello di questi centri austriaci è che non c'è quasi mai divisione se non per quanto riguarda gli spogliatoi tra maschi e femmine, mi cambio da solo senza fretta non vedo nessuno, mi spoglio e mi trovo particolarmente in forma lo sport e la vacanza appena finita ai tropici diciamo che mi hanno dato una mano...se non fosse per questo segno del costume da bagno che mi crea dei boxer bianchi molto naturali... mi metto a ridere di pensare a queste cose come una donna e nudo con il mio asciugamano in spalla entro nel bagno turco. Lo spettacolo non è dei migliori una coppia di vecchi tedeschi piuttosto grassi appaiono sfumati nella coltre di vapore, a lui non si vede neanche l'uccello lei è oscenamente spalancata mi siedo e mi godo il vapore... incredibile per le popolazioni del nord la nudità è veramente l'ultimo dei problemi si alzano mi salutano gentilmente e si avviano alle docce, rimango ancora un po' li contento di essere da solo... dal vetro appannato vedo la figura di una ragazza passarmi davanti, guardo se entra ma prosegue...peccato.
Decido di uscire e andare a farmi una doccia e passando davanti alla vetrata della sauna butto dentro un occhio, sono proprio sfigato è di spalle con ancora addosso l'asciugamano e sta buttando l'acqua sulle pietre bollenti deve essere appena entrata, l'unica cosa che mi colpisce è la sua figura magra con delle bellissime caviglie...proseguo mi infilo in doccia e incomincio il ciclo acqua calda e fredda...poi lentamente mi avvio verso la sala per riposarmi...ci sono ancora i due tedeschi rimango li un po' e poi torno verso il bagno turco ....sono un po' deluso speravo apparisse lei e invece niente.
Sono da solo non c'è nessuno entro dentro e mi siedo con gli occhi chiusi...adoro il bagno turco ...sono dentro da un sacco ma ancora non voglio uscire...sento la porta aprirsi ma pensando di nuovo ai due vecchi non sto neanche ad aprire gli occhi ...quando li riapro mi rendo conto quanto io sia stato stupido sul gradino di fianco a me c'è lei...la sua voce sembra uscire dal fumo - ma quanto stai dentro? - ... sono immobile come un ciula guardandola imbambolato ...primo non pensavo fosse italiana, secondo non pensavo fosse fatta così bene un sedere piccolino un pancia piatta un seno medio piccolo ma con due capezzoli di quelli che piacciono a me scuri e sporgenti, la sua voce di nuovo mi raggiunge - secondo te c'è poco vapore? Per me è una novità e non ne capisco molto -
La guardo e sorridendo le rispondo - è un po' poco ma ci penso io - mi alzo e vado verso la grata dove mettere l'acqua, mentre cammino per tornare a sedermi mi sento osservato e le si mette a ridere - mi sa che abbiamo lo stesso problema - mi dice e prima che io parli continua - il segno del costume... - e con un gesto estremamente naturale mi indica il bacino e si indica la riga netta dell'abbronzatura che le taglia un seno vicino al capezzolo.
Sarà il sentirmi indicato e osservato sarà vedere il suo corpo nudo in chiara esibizione per me mi crea un certo grado di eccitazione...e senza pensarci un attimo rispondo ridendo... - ne abbiamo anche un altro in comune - indicando l'inizio della mia erezione e i suoi capezzoli sempre più duri...mi mordo la lingua per la cazzata appena detta quando sento la voce tra il divertito e il finto imbarazzo che mi risponde ... - sembra anche a me -
Mentre mi siedo ci squadriamo dalla testa ai piedi io incantato dalla sua peluria tra le sue gambe, curata e depilata ma non del tutto... sopra un ciuffetto di peli corto, sotto ai lati delle labbra perfettamente rasato lei sta al gioco apre bene le gambe per farsi guardare mentre osserva la mia erezione oramai completamente visibile...una mano corre sulla pancia un dito segue la linea dei suoi addominali appena accennata per andare a infilarsi nell'ombelico...mi guarda senza dire una parola sta giocando e io sono pronto a giocare... le gocce di sudore e vapore cadono tra i seni la sua mano continua a scendere si sfiora le gambe avvicinandosi alla parte più sensibile...mi fissa negli occhi e io la guardo toccandomi
Sto seguendo il suo gioco, assoluto silenzio e movimenti molto lenti incomincio a toccarmi lo accarezzo pianissimo tirando bene la pelle indietro, la cappella esce grossa e lucida siamo entrambi ipnotizzati... la mia mano accelera mentre lei sfrega le sue dita lungo le grandi labbra non entra ci gira intorno per farmi impazzire ancora di più.
Allunga le gambe e il suo piede tocca il mio lentissimo... lo sfrega lo muove le sue dita sulle mie, la velocità dei suoi piedi va alla velocità delle sue mani sulla sua figa aperta come un bocciolo...si alza si mette in piedi davanti a me di nuovo la sua voce - non mi toccare... per adesso - si siede tra le mie gambe e si muove come un gatto che fa le fusa strusciando la schiena su di me, sul mio cazzo che diventa sempre più duro, mio avvicino al suo collo e da dietro vedo con quale foga si sta masturbando, una mano su un capezzolo stringendolo tra i polpastrelli prima delicatamente poi in forma più nervosa tirandolo, con l'altra mano si sta penetrando lentissimamente seguendo il ritmo dei suoi movimenti contro di me. Improvvisamente il rumore dei tedeschi... si alza imbarazzata....cazzo penso tra me e me - non ti preoccupare vado a vedere - le dico e facendo così prendo il mio asciugamano e mi avvio alla porta...la sorpresa è grande, i tedeschi se ne sono andati e noi siamo da soli...felice mi tolgo l'asciugamano dalla vita e sorridendo apro la porta - siamo soli - - solissimi ? - risponde lei mentre si alza sorridendo nuda venendo verso di me ancora appoggiato alla porta aperta , mi prende per mano chiude la porta e mi fa sedere...molto del vapore non c'è più a causa della porta aperta per troppo tempo ma va molto meglio le mi guarda mi da un bacio giocando a disegnare con la sua lingua i contorni delle mie labbra sento la sua mano scendere sulla pancia sull'ombelico e finalmente sul cazzo...la muove con maestria stringendo forte alla base per poi risalire senza mollare la presa, per farlo gonfiare ancora di più, quando è in cima si fa cadere della saliva sulle mani e poi mi accarezza la cappella oramai paonazza con un movimento circolare, mi sembra di impazzire, segue i bordi inferiori della cappella.... - ti piace? - mi chiede guardandomi con due occhi stupendi grandi e chiari incorniciati dai capelli castani schiariti dal sole leggermente ondulati ....non faccio a tempo a mugugnare un leggerissimo si che sento la sua lingua prendere il posto delle sue dita sulla mia cappella...sto impazzendo lei mi guarda e continua senza fermarsi si muove tra le mie gambe dando il ritmo con tutto il corpo sto per venire e lei lo sente e si ferma strozzandomi la base per non farmi venire, fa un male boia ma è come venire senza eiaculare... - non adesso - mi dice...sono assolutamente affascinato da questa ragazza angelica e diabolica allo stesso tempo si alza apre la porta per fare uscire un po' di vapore .... si mette in piedi davanti a me si gira dandomi le spalle e prendendolo tra le mani se lo infila, entro di colpo e incomincia a muoversi , le lecco la schiena lei prende le mie mani tra le sue e incomincia a farle giocare con i capezzoli eretti, si muove sempre più veloce e dopo pochissimo viene...non me lo aspettavo così velocemente si gira senza togliersi mi da un bacio - grazie ma adesso sta a te - e mi sorride... la faccio alzare e poi andando al gradino più basso, la faccio inginocchiare a novanta mi metto dietro di lei e mi inginocchio ... incomincio a leccarla girando intorno alla sua figa mi eccita leccargliela in questa posizione per entrare con la lingua è più difficile devi spingere più forte ma non è li che voglio entrare e quando vedo che incomincia a spingere indietro il corpo prendendo il ritmo del suo piacere sposto la mia lingua e incomincio a leccarle il buco del culo - non me lo ha mai fatto nessuno ...continua ti prego - ...incomincio a giocare con il suo sfintere ci giro intorno lo lecco prima con piccoli colpi della punta della lingua poi con tutta la lingua e poi di nuovo con la punta incomincio ad entrarle dentro quel poco che riesco ma da come muove la sua mano sotto tra le gambe e da come si muove e geme lei capisco che sta venendo...è il momento giusto lascio cadere una buona quantità di saliva sul buchetto, appoggio il cazzo e con un colpo secco entro con tutta la cappella - piano ti prego ...ma senza fermarti arriva fino in fondo voglio sentire le tue palle sbattermi addosso - assurdo i suoi pensieri e quello che dice sono in totale contrasto con la sua figura e la sua voce da super ragazza per bene c'è uno scollamento tra lei reale e quello che mi dice ma ciò mi fa impazzire e incomincio ad andare più veloce ed in fondo...sento il suo sfintere stringersi come piccole contrazioni sento il mio cazzo gonfiarsi sto per venire - sto per venire - - vienimi dentro ti prego - non me lo faccio ripetere incomincio a schizzarle dentro la pancia una gran quantità di fiotti caldi in quantità superiore alla norma, sarà stato lo scherzo di prima quando non mi ha fatto venire, lei continua a muoversi fino a sentirlo uscire insieme al mio sperma ...si gira verso di me con un sorriso strano si inginocchia e incomincia a pulirlo sorridendo e giocando come una bambina con il gelato più buono ....sia alza e ridendo mi dice - vuoi sentire come sei buono? - non ho tempo di rispondere che mi prende la testa tra le sue mani e mi bacia con la lingua.....mi sorride mi prende per mano e ridendo dice - andiamo a fare la doccia ....o i bambini cattivi si lavano o niente cena! - ...
Sotto la doccia abbracciato al lei ...penso ai miei amici a casa a riposarsi , alla mia cena con lei a quello che mi aspetta e ...a quanto adori fare il bagno turco!!!!!!

Onami

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.