Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Proponi racconto alla Redazione RossoScarlatto Village Community Registrazione Community Forum Racconti Erotici Racconti Erotici Online gratis
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 3417
Autore: Madamesnob Altri racconti di Madamesnob
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Rebel, una moglie al di sopra di ogni sospetto Stranger, uno scandalo politico francese Confidence, le confessioni di una escort Menage a trois, un provocazione a cui non si può resistere My Story, il coraggio di affrontare la verità Foreign Affairs, incontri ravvicinati troppo pericolosi Il vizio, storia di una donna che non sapeva amare. Exchange, l'ultimo passo prima del buio. Debacle, il prezzo della verità. Exhibition, sembrava solo un gioco.
 
 
Senz'aria
Danzo a cavallo di quella linea sottile da un tempo indefinito ormai. Non so scriverne i confini, perché la razionalità, la logica dei numeri, si è inabissata al primo tocco, sotto la rugiada impalpabile della sua lingua. La mente si è allargata a dismisura, bagnando vellutata ogni interstizio, colando una dopo l'altra, senz'ordine alcuno, decine di immagini ravvicinate, sconce, frenetiche. Abbagliano sensuali l'occhio vigile della ragione, sovrapponendosi in contorsioni improbabili, mescolando vista e tatto, odorato e gusto. E' una miscellanea di sogni in bocciolo: si schiudono senza riguardo e violentano i sensi percuotendoli con colori a volte sfumati, di bambagia surreale, altre volte, invece, con tinte così vivide da risultare violente, deliziosamente violente.

Infilo le dita tra i suoi capelli e gli tolgo il respiro premendomelo contro. Non c'è remora nelle mie mani, non c'è freno alcuno nella forza con cui scavo i desideri a mano a mano che salgono.
Le mie visioni si fanno convulse, sempre più vicine, focalizzate su dettagli che mi smuovono, che mi sanno scardinare, quei particolari inusuali che, composti dalla mente in delirio, diventano indecenti, torridi ma umidi, liquidi ma densi, rovinosamente febbricitanti: pelle madida, sospiri frenati, bocche schiuse, labbra gonfie... Tutto accelera e s'ammanta di rosso cupo e, mentre il piacere danza attorno alla spina dorsale stringendo le sue spire roventi, la voglia di sentirmi riempire le bocca diventa insopportabile. Piano piano, senza preavviso, il bisogno di essere soffocata dal suo sesso duro diventa crocevia inevitabile.
Il mio orgasmo galleggia indifferente ad un passo dall'onda, mi sfianca con picchi insostenibili, poi scema un istante lasciandomi respirare e, più il tempo si dilata meraviglioso, più l'irrazionale bramosia si delinea minuziosamente: un cazzo in piena, che violenti turgido il mio palato, che scivoli senza riguardo fino alla mia gola, chiudendo pericoloso la mia via all'esterno, impedendo con i suoi colpi rabbiosi il consueto ritmo dei miei sospiri. Un cazzo che mi trascini nell'oblio senz'aria della follia, al limite della sopportazione, dove, un attimo prima di svenire, il piacere sorprende così intenso da annichilire ogni percezione.

Un'innaturale energia nelle braccia lo trascina nella mia bocca e, mentre la sua carne di velluto si scalda veloce sulla mia lingua, la mancanza d'ossigeno innesca palpitanti allucinazioni. Le sue dita si muovono impazienti, ma troppo presto il corpo cede, l'istinto di sopravvivenza accelera l'arrivo dell'orgasmo trascinandomi via, con presa ferma, dalla tentazione di lasciarmi soffocare. I polmoni boccheggianti si riempiono d'aria mentre un piacere elettrico, folle, stenta ad esaurirsi seguitando a scintillare sottopelle.

Madamesnob

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.