Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Proponi racconto alla Redazione RossoScarlatto Village Community Registrazione Community Forum Racconti Erotici Racconti Erotici Online gratis
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 3519
Autore: LaPassiflora Altri racconti di LaPassiflora
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
My Story, il coraggio di affrontare la verità Una Storia, cronaca di un mistero irrisolto La schiava, una storia oltre il limite del desiderio Danger, il pericolo viaggia nella mente Thunderstorm II, la storia continua Eyes Un filo sottile che lega un uomo e due donne. Thunderstorm, un incontro sotto la pioggia Debacle, il prezzo della verità. Thunder, eco solenne d'un lampo africano. Darkness, cronaca romanzata di una messa nera.
 
 
Odore di Crisi
Ed eccoci al cuore della questione, l'essere d'accordo o il non esserlo.
Sono lontana e mi fermo a guardare fuori dalla finestra, chiusa, con le braccia incrociate, pensando a quello che non va. E lì, all'istante, mi ricordo del tuo odore e di quanto mi piace.
È una delle cose insensate che di colpo, capisco, prendono di soprassalto; non puoi negarle.
Quest'uomo ha un odore che copre tutti gli altri odori, mi dico, quello del cuoio e quello della benzina, è un profumo che continua a venirmi dietro anche se lo sovrappongo ad altri aromi. Ad altri corpi. Nel tempo.
Con lui ho fatto quel che ho potuto, mi dico, e se mi lasciassi semplicemente andare, lasciando perdere di capire?
Non so come stanno le cose, come andranno a finire, ma so che il tuo odore mi toglie da ogni imbarazzo. Da ogni solidarietà con chiunque altro.
Sorrido, ed è quel genere di sorriso che ho quando capisco tante cose. Mi farei una scopata con te per tutta la notte, una gran bella scopata, sto pensando.
Mi è venuto in mente così, guardando fuori dalla finestra; è stato appena un attimo e il ricordo di una vita, di tante vite, è apparso. Il tuo odore è diventato un pretesto palpabile. Straziante come il primo giorno di separazione, invadente come il primo giorno d'incontro.
Il tuo odore mi fa sentire odore di casa, di rancida dolcezza di pavimenti lucidi, di pipì di gatto respirata regolarmente e di pappa calda. Caldissima. Impossibile liberarmene.
La felicità continua a tenermi, se ci penso, sotto le tue ascelle, davanti al tuo sesso.
Lo so che è strano – e imbarazzante – fare il punto della situazione in questo modo animale, ma è tutto qui, davvero, la follia che mi rende prigioniera. La durezza dell'Amore.
Il tuo odore mi stordisce, mi vincola, e sono senza scampo.
Non è questione se essere d'accordo o non esserlo, comincio a capire, è arrivare al senso animale che mi fa venire voglia di venire; quando ti respiro, e non mi fermo. È la ragione per cui continuo a camminare dentro un incubo, è la paura di scappare via da te che diventa sempre più forte.
Sento freddo lungo le gambe, solo se ci penso. Il tuo odore è una storia d'Amore, continuerei a cercarlo.
Piangerei tutte le lacrime del Paradiso se lo perdessi, lo percepisco, inconfondibilmente, anche se sono lontana.
Ed è solo questione di sensibilità riconoscere tutto questo: il tuo odore è legato al mio istinto, ha un legame diretto con le mie emozioni. Ecco perché non ha importanza – presto o tardi – cosa sia successo, non ha importanza quale sia lo stato d'animo.
Io Ti Amo.


LaPassiflora

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.