Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 4422
Autore: Mayadesnuda Altri racconti di Mayadesnuda
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Rebel II,  la conferma di ogni sospetto Thunderstorm II, la storia continua Rebel, una moglie al di sopra di ogni sospetto Jakira, il piacere dell'attesa. Veleno, scorre dentro il sangue e ti porta via. Mannequin, il successo e la riconoscenza Cremisi, il colore del dolore, dell'attesa e della passione. Charlotte, il profumo dell'oblio. Whore, una strada senza ritorno nel mondo delle Escort di lusso. Legality, le perversioni di una Star della musica.
 
 
La mogliettina
Seta bianca a sfiorare i glutei. Una sorta di coperta di Linus spazio temporale. Un click nella sua testa.

Sente la dolcezza montare lenta, la voglia di servirla satura ogni poro rendendolo un'unica estesa superficie recettiva al desiderio. Il desiderio di lei.

E' arrabbiata. Il malumore le offusca lo sguardo e le indurisce la mascella. Gira con forza eccessiva le pagine del libro. Il tono è brusco. Vibra di violenza repressa.

Lui la osserva. Sente la rabbia fluire da lei e si fa carta assorbente. Vibra. Le mani gli formicolano dalla voglia di toccarla. Cade in ginocchio di fianco al letto. Lei ha le spalle irrigidite contratte. Osserva con forza ostinata un punto inesistente sulla parete bianca. I baci cadono lievi. Quasi impercettibili. Quasi. Sfiora con reverenza la pelle calda. Il suo calore lo scotta. Il respiro di lei muta. Le spalle si rilassano. Le parole sono inutili. Equivoche.

Lui va preparale il bagno. Lei ha lo stomaco contratto. La stanchezza ottunde la logica. L'emozione è faticosa. La quotidianità dell'amore è una giostra rutilante .

L'acqua l'avvolge. Il perlage brillante nel flute le strappa una smorfia che potrebbe anche sembrare un sorriso. Lui è in piedi a fianco della vasca. Le mani dietro la schiena. La limpidezza del suo sguardo la colpisce. Ha la forza di un gancio ben assestato. Bisogno. Puro cristallino bisogno di fargli male. Bene.

Piega il polso come se avesse le sue lame in mano. Stringe lo stelo sottile del flutè fino a sbiancare le nocche. Lui le accende una sigaretta. La musica invade la stanza. La musica di lei. Scelta per riportare la poesia nella vita di lui.

Il vassoio di legno è colmo di cibo. L'uomo la conosce. Gli istinti di lei sono chiari per lui come il colore della sua anima.

Ha bisogno di mangiare e di fottere. Lui è lì per darle quello di cui ha bisogno. Sempre. Sente la seta della sottoveste di lei sfiorargli i capezzoli . La dolcezza minaccia di traboccare come schiuma da una vasca. Vorrebbe poterla cullare. Tenerla avvolta dentro di lui fino a sentirla respirare. Libera.

Lei lo chiama. Esce dalla vasca e si lascia avvolgere dall'asciugamano che lui regge.

Ancora mani dietro la schiena. Ancora quel dannato sguardo. Limpido da fare male.

La sera è calata sulla stanza. Sono passate ore. Nel silenzio. Lui si è sentito sciogliere più volte dalla voglia di scuoterla e coccolarla. Vuole solo essere con lei. Suo.

La rabbia l'ha finalmente abbandonata. I muscoli cercano al dolcezza del movimento. L'anima respira. Come avvertendo la calma scesa in lei. Lui entra nel letto. Le si sdraia a fianco. La guarda senza toccarla. Il blu degli occhi dell'uomo le penetra il cuore. Lo afferra per i capelli e lo avvolge in un abbraccio che li fonde senza soluzione di continuità...

- Ho avuto un comportamento anomalo per me - . Lei lo guarda cercando di capire.

- Ti ho lasciato stare perché così fa ... - La donna sorride mentre le sue unghie gli affondano nel cazzo: - Una brava mogliettina! -

Mayadesnuda

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.