Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 4984
Autore: Maya Altri racconti di Maya
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Rebel II,  la conferma di ogni sospetto Thunderstorm II, la storia continua Rebel, una moglie al di sopra di ogni sospetto Jakira, il piacere dell'attesa. Veleno, scorre dentro il sangue e ti porta via. Mannequin, il successo e la riconoscenza Cremisi, il colore del dolore, dell'attesa e della passione. Charlotte, il profumo dell'oblio. Whore, una strada senza ritorno nel mondo delle Escort di lusso. Legality, le perversioni di una Star della musica.
 
 
Un pomeriggio
E' caldo quel pomeriggio di luglio, la luce forte acceca anche dietro i grandi occhiali da sole.
Maya e' una donna originale, ama apparire e anche ora nella piccola stazione della provincia varesina si sente gli occhi addosso,  vestita di bianco, tacchi vertiginosi e chioma leggera mossa dal vento caldo.
Il suo pensiero già ardito e' solo per l'uomo che deve incontrare a breve,  degli altri non le importa, e' sempre stato cosi per lui. Se c'era lui non c'era spazio per altri
Ma  questa volta e' diverso.. non si vedono da tanto e..l'attesa ha acceso i sensi, incendiato i loro sessi.
Maya adora la scenografia, cammina sicura dal treno verso il suo uomo; le piace l'idea del giro in centro, un cocktail una sigaretta.  Sanno entrambi che e' solo la costruzione, che cio' che li attende e' l'esplosione dei loro sessi.
Lo stabilimento termale li accoglie, sornione, poco affollato. Li avvolge in accappatoi morbidi e mentre Maya e Max chiacchierano e sorridono  languidamente sdraiati in giardino, i loro ricordi tornano alla storia di anni prima, ai bei momenti vissuti, le chiacchiere, le risate, all'ardore della loro intesa perfetta.
Al solo accenno Maya sente salire dentro quella strana eccitazione, quello sfrigolio della sua figa morbida e liscia che comincia ad inumidirsi. L'eccitazione si vede dai suoi occhi, e lei sa che lui percepisce..tanto da vedere già un minimo rigonfiamento nel boxer.
Come se esistessero solo loro, nel giardino tra i grattaceli e non tutte le altre coppie attorno che pian piano si allontanano.
I due entrano in acqua, un tiepido idromassaggio in esterno. Inizialmente lontani poi sempre piu vicini, lei avvinghiata alla vita di lui.
Coccole da fidanzati,  sembrerebbe.
Maya sente il sesso di lui sempre  piu gonfio e duro: difficile resistere tanto piu che il costume di lei e' cosi piccolo li sotto. Facile scostarlo quel che basta per provare ad entrare.
Dapprima solo la punta che sfrega, poi piano piano si infila, tutto nel profondo. Lei chiude gli occhi, non ricordava piu la beata sensazione di essere riempita da lui,  l'uomo  con cui aveva avuto la miglior intesa sessuale e i piu potenti orgasmi.
Lui mantiene il controllo, e' nel suo stile beffardo quasi come se sott'acqua non stesse succedendo alcunché.
Maya continua a dondolarsi sul suo cazzo sempre duro, grande come lo ricordava.
Ad un tratto le bollicine finiscono,  la coccola anche, ma...
La voglia preme e ormai va soddisfatta.
Relax sui lettini, accappatoio e una mano che si infila sotto: un sussurro "andiamo a rilassarci in sala.."
Sala ariosa, bianca, immensa e semi deserta.
Morbidi letti ad acqua; i due si sdraiano, i corpi umidi seminudi e incollati.
Lei freme non resiste, non riesce a togliere le mani dal suo cazzo, lecca la cappella gonfia, rossa e dura, avida e golosa.
Non sono nemmeno piu coperti dal telo, ormai anche lui si lascia andare e si mette in ginocchio col suo membro teso davanti a lei. Lei sdraiata sotto lo lecca, lo accarezza tra le cosce, ingoia il suo sesso fino alla profondità della gola. Sa quanto tutto questo lo fa eccitare: sentirla in suo potere, al suo inizio di soffocamento
Max la gira, infila la lingua tra le sue cosce, ma dura un secondo, lei sente già il grosso membro di lui che la penetra profondamente, colpi duri e veloci, poi lenti e inarrestabili.
Maya trattiene le urla, mentre il piacere la devasta, lui sa come farla godere anche dopo tutto questo tempo. 
D'un tratto..un rumore, persone che entrano. Lui rimane dentro di lei, solo si appoggia sopra, e ricopre entrambi con il telo.
Gli ospiti forse comprendono forse no;  si posizionano lontano,  cosi  Maya e Max possono concludere.
Girata sulla schiena, lui mollemente adagiato sul fianco, volge su di lei il getto del suo miele inondandole i grandi seni.
E sfiniti, appagati .. il pensiero di entrambi e'.. il piacere e la trasgressione di viversi e di godersi come se si fosse solo amanti.. Pur essendo compagni..


Maya

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.