Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
Amazon Book Store Izabel Nevsky Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Proponi racconto alla Redazione RossoScarlatto Village Community Registrazione Community Forum Racconti Erotici Racconti Erotici Online gratis Writer Officina
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 5202
Autore: S€x&Fantasy Altri racconti di S€x&Fantasy
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Oppium, la via della perdizione assoluta. Una Storia, cronaca di un mistero irrisolto The Dreamer, alla ricerca del sogno proibito Il Diavolo e la Contessa, sogni fuori da ogni controllo Dugi Otok, oltre il flusso della marea. Velvet, donne al di sopra di ogni sospetto. Passion, legati dal fuoco della passione. Debacle, il prezzo della verità. Infedele, le verità nascoste. My Life, la passione sopita... la passiore ritrovata.
 
 
Massaggio con collega
Un pomeriggio afoso mi stavo spogliando come se fossi in uno studio medico. Entrai nella doccia, era caldo e volevo rinfrescarmi e togliermi di dosso quell'appiccicaticcio tipico delle giornate afose di 40 gradi. Esco dalla doccia e mi metto sdraiata su un lettino da massaggio, avevo solo un asciugamano sulla schiena. Tu entri e prendi la boccetta di olio vaniglia e cocco e mi appoggi delicatamente le mani addosso e dalle mani mi accorgo che non era la mia estetista allora mi giro e vedo che sei tu, alto moro muscoli al punto giusto. Indossi solo uno slip nero e dopo averti ammirato mi rimetto stesa e ti dico: perdonami per l'interruzione continua pure e mi stendo sul lettino. Delicatamente le tue mani scendono sulle mie spalle, schiena gambe fino arrivare ai piedi poi posizionandoti davanti alla mia testa e da li riparti a fare massaggio e i miei sospiri e gemiti ti aiutano a continuare e aiutano la tua erezione. Mi fai mettere a pancia sopra e mi dici: signorina vuole che continui o che mi fermi? E io con sorriso ammiccante dico voglio che continui non fermarti la tua asta non lo perdonerebbe. E tu bene signorina allora si rilassi e mi lasci proseguire.Io: con molto piacere tu incominci a massaggiare spalle e poi arrivando alle tette oltre che con le mani utilizzi la tua lingua e io incomincio a mordicchiare le labbra e sospirare e muovermi come un serpente e tu: signorina tutto bene? Vuole che continui o che mi fermi? Io: sta andando molto bene e non vorrei mai che ti fermassi quindi continua e fammi impazzire. Nel mentre mi fissavi negli occhi per cogliere ogni minima reazione del mio viso
Io ti dico visto che sono nuda togliti anche tu gli slip e sali sul lettino. Prendo olio e incominciando a massaggiarti le spalle e il petto Le mie mani, che di volta in volta raccoglievano olio dalla boccetta, scendevano decise forti sicure sui tuoi muscoli sull'addome e sull'inguine. Desideravi che ti incominciassi a toccare e sicuramente lo desideravo anch'io guardando il tuo pene che prendeva forma.. ho deciso di massaggiare le orecchie e poi leccarle e da li alternare mani e bocca fino a raggiungere la tua asta. Le mie mani sempre più vicine incominciano ad avvolgere i testicoli per risalire lungo l'asta e renderla lucida dall'olio. Le mani si muovevano sinuosamente prima una poi l'altra, scappellando il tuo pene, quindi il mio pollice si soffermava alla base del glande massaggiando energicamente in senso rotatorio prima per poi alternare questa rotazione con movimenti lineari. L'altra mano si stava dedicando ai testicoli ed il tuo pene era diventato durissimo stretto nella mia mano. Mi chiedevi se mi piacesse e io se lo stessi massaggiando bene e se potessi continuare. Tu in preda all'estasi rantolavi un si quasi soffocato da un piacere che saliva lentamente sempre di più. Così soddisfatta dalle tue parole e soprattutto reazioni del tuo corpo mentre con una mano continuo sulla tua asta con l altra incomincio a scendere nella zona perianale premendola e massaggiandola. Le mie mani erano così unte che un dito scivolò così bene dentro al tuo ano senza accorgertene. Il dito era dentro di te che si faceva spazio verso la prostata, incurvato continuava a massaggiare la zona perianale dall'interno mentre l altra mano si muoveva con frequenza sempre maggiore con ritmo sinusoidale. Non riuscivi più a trattenerti così sei esploso in un orgasmo copioso e intenso aaahhh!!!
Io ti guardo mentre avevi ancora gli occhi chiusi e ti dissi: Mi pare proprio che ti sia piaciuto molto o sbaglio? Tu: Moltissimo ma non vorrei fermarmi qui vorrei farmi una doccia con te e poi farti esplodere di piacere. Siamo entrati nella doccia e acqua e sapone facevano scivolare e incastrare benissimo i nostri corpi vogliosi l uno dell altro.. ci toccavamo con mano lingua e poi poi mi hai abbracciato e sei entrato senza problemi dentro di me... non riuscivamo più a trattenere e i gemiti come la voglia di non fermarsi aumentavano sempre piu così mi hai fatto venire con te dentro e poi tu sei venuto spruzzandomi addosso tutto il tuo piacere Aaaahhhh che goduria!!! Fantastico!! Sei proprio un excellent licker, excellent provocateur e sai usare benissimo mani bocca e tutto il tuo corpo.. Sii maialina tu hai aiutato tantissimo e lavorato benissimo
See you soon

S€x&Fantasy

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.