Racconti Erotici - RossoScarlatto Community
Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Racconti Erotici Proponi racconto alla Redazione RossoScarlatto Village Community Registrazione Community Forum Racconti Erotici Racconti Erotici Online gratis
RossoScarlatto Community
.: :.
Racconto n° 913
Autore: Onami Altri racconti di Onami
Aggiungi preferito Aggiungi come Racconto preferito
Contatto autore: Scrivi all'Autore
 
 
Lettori OnLine
 
Romanzi online
 
Timeline, i viaggiatori del tempo Tentazione, un peccato senza tempo. Inquisitio, quando il dolore si fa piacere. Tribe, tre enigmi per un solo mistero. Revenge, una vendetta da servire calda Perfidia, il desiderio oltre la ragione The Best, il gioco delle parti RossoScarlatto, come il sangue del Demone. Stranger, uno scandalo politico francese Il Sabba, notte di fuochi sul lago delle streghe.
 
 
Un piacere sconosciuto visto da Onami
Davanti alla porta mi ritrovo stranamente teso, ne abbiamo parlato e riparlato eppure c'è sempre quel senso di tensione, ma l'attrazione mi ha spinto lì davanti a quel campanello davanti alla tua porta... suono e rimango ad ascoltare i passi che si avvicinano. Lui mi apre piano, mi sorride e mi invita ad entrare, il parquet per terra scricchiola e quando entro in sala ti vedo li splendida esattamente come concordato, seduta su una sedia bendata con un foulard di seta ...completamente nuda... le tue caviglie legate alle gambe della sedia, le tue mani ammanettate dietro. Lui mi fa segno di non parlare e di guardarti, sei molto bella come mi immaginavo... sai che sono li, che siamo li e si vede dalla tensione dei tuoi muscoli, le gambe tese, la pancia piatta che si muove seguendo il respiro accelerato dall'eccitazione e i capezzoli che tradiscono la tua voglia, la tua paura, le tue fantasie.
Mi spoglio piano mentre lui si avvicina a te e ti sussurra in un orecchio di non preoccuparti, di lasciarti andare che è li con te, lo guardo mentre si china a baciarti il collo, ti sposta i capelli e ti bacia in maniera lenta calda, passionale... appena nudo vengo davanti a te, il tuo essere bendata è come se ti amplificasse i sensi e ti giri come per guardarmi ma guardi il buio, mi chino e mi sistemo tra le tue gambe... con una mano ti accarezzo i piedi e vedo che ti irrigidisci, non ti preoccupare mia dolce amica, è la sensazione del primo contatto come se in un attimo ti avessero attraversato il corpo tutte le fantasie che hai sempre avuto... Mi chino a baciarti il piede e poi da li incomincio a salire con la lingua... ti guardo, mi piace osservarti mentre chini indietro la testa lasciando che il tuo lui dal dietro ti baci il collo, mentre le sue mani esperte ti sfiorano i capezzoli.
E' una cosa sexy da vedere, è come se lo facesse per caso... non un contatto ricercato, ma sia tu che lui sapete che lo è... le mie mani salgono e la mia lingua segue le dita leggere come a voler rimarcare sulla tua pelle il percorso e il disegno del mio piacere. Mi piace guardarti e guardare il tuo sesso cosi vicino a me, sembra che viva di vita sua. Mi avvicino e si gonfia, si socchiude, diventa profumato e lucido e non resisto... la mia lingua lo accarezza sui lati dove le gambe si congiungono con il busto, ne segue i contorni, ci gira intorno, pianissimo, seguo le labbra da sopra a sotto e viceversa... ogni volta avvicinandomi un po' di più, una lentissima tortura solo per te... voglio vederti muovere, voglio vedere il tuo bacino spingersi verso la mia bocca e poco dopo succede... sai cos'è? E' la voglia... alzi gli occhi e il tuo lui sta giocando con i tuoi capezzoli stringendoli, pigliandoli tra le dita in maniera quasi brusca, li tira, li gira, vedo il suo sesso eccitato vicino a te e solo quando lo vedo avvicinarlo alla tua bocca e lasciarlo entrare... mi decido di giocare con il tuo sesso... La mia lingua entra dentro di te contemporaneamente al suo sesso nella tua bocca, cerco di seguire il suo ritmo, il mio ritmo cambia il tuo modo di prenderlo in bocca e di baciarlo, lo vedo nei suoi occhi e allora decido di entrare dentro con due dita... le dita dentro di te e la lingua sul tuo centro del piacere... Dovresti vederlo, è splendido, eretto e lucido esce dalle tua labbra quasi ad invitarmi a prenderlo in bocca e io lo faccio ogni volta che la mia lingua lo sfiora... tu tiri in dentro la pancia, le mie dita bagnate scivolano dentro di te poi smettono. Non fai a tempo a chiederti cosa sia successo che le senti nuovamente entrare... due davanti e una dietro, da dentro le senti stringersi per toccarsi tra di loro e quando ciò avviene senti le mie labbra serrarsi sul tuo clitoride, quasi un morbido bacio....
Sono eccitatissimo, mi sposto in maniera che il mio sesso possa sfregarsi sul tuo piede, sulle tue caviglie, lo senti? Io la sento la tua pelle liscia, mi alzo un po' senza interrompere il contatto tra la mia punta lucida e gonfia e la tua pelle, la gamba, e poi mi avvicino... la tua pancia, il tuo seno, e li ti rendi conto di averlo di fianco alla bocca...
Sei come intontita, stordita dal piacere e dalla sorpresa... da una parte il suo sesso nella tua bocca, il suo profumo e dall'altra improvvisamente il mio profumo vicinissimo, lui esce e i nostri sessi si ritrovano davanti alla tua faccia, ti giri e quasi di colpo lo ingoi, mi piace vederlo... è come se ti fossi lasciata andare, lo baci, lo lecchi, lo lasci uscire per baciare il suo, cerchi il contatto sulle tue guance con entrambi, passi da uno all'altro e poi ti fermi su di me mentre senti lui scendere...sui tuoi capezzoli...
Dopo poco le sensazioni si sono invertite, lui ti lecca e tu lecchi me... ci guardiamo e mi rendo conto che lui ha liberato le tue caviglie... lo sento parlare... sottovoce... non capisco bene, vedo che in ginocchio appoggia il suo sesso sul tuo sesso, lo sfrega... le tue gambe abbracciano il suo busto e lo tirano a te ...per un attimo lui entra... scivola dentro...s ento il cambio da come mi hai ingoiato di colpo, con un qualcosa in più che non riesco a spiegarti, mi guarda e con gli occhi gli dico di portarti di la... esce con tuo disappunto ...un flebile no scappa dalla tua bocca poi ti sleghiamo e vi seguo in camera da letto.
Rimani per un attimo in piedi tra di noi, lui dietro e io davanti; ci stringiamo a te per farti sentire i nostri sessi addosso poi lui ti fa sdraiare sul letto....sei assolutamente splendida....pancia in su, braccia rilassate sopra la testa, occhi ancora bendati ma in una posizione mista tra l'arrendevolezza e la sfida... ci mettiamo in ginocchio di fianco a te uno per parte e portiamo le tue mani sui nostri sessi, li muovi piano ma in crescendo, è come se ti eccitassi poco a poco e si nota da come ti muovi con tutto il corpo....
Lui si stacca e si sdraia tra le tue gambe incominciando a leccarti pianissimo, il tuo ritmo su di me si adegua di nuovo al suo su di te. Sento la tua mano tirare indietro la pelle e poi accarezzare la cappella tesa, ti vedo bagnarti le dita con la saliva e poi tornare al mio sesso....quando lui ti entra dentro sento che mi tiri a te... e di nuovo sento la tua lingua, il tuo caldo ...le mie mani giocano con i tuoi capezzoli, due corpi che giocano con te per il tuo piacere, due persone che hanno te come centro del piacere... non la ricerca del nostro ma del tuo.
Mi piace vederti giocare, e mi ritrovo di nuovo a guardarti, a guardare lui che fissa il mio sesso nella tua bocca, e questo mi eccita ancora di più, mi fa segno di staccarmi e mentre guardo lui ti giri a carponi, non cambia la situazione ma per noi guardarti diventa ancora più eccitante, vederti mentre mi baci, mentre me lo lecchi, mentre le spinte di lui da dietro si ripercuotono davanti su di me... mi stacco un attimo da te, e mi infilo sotto di te come se fossi in sessantanove... la mia lingua gioca sul tuo sesso aperto da lui, la mia lingua gioca sul clitoride mentre lui gioca dentro di te... il mio sesso sbatte sulla tua bocca, sento le tue mani giocare con le mie palle, è un qualcosa che va oltre le fantasie, la tua mano è decisa, la tua bocca vogliosa.... poi di colpo la tua voce...- voglio te...- mi sdraio di fianco a te e tu mi sali sopra, è una cosa strana, ti sento e sei come immaginavo... ti guardo scendere su di me pianissimo facendolo entrare centimetro dopo centimetro fino a quando lo senti in fondo... ti fermi un attimo e poi incominci a muoverti, le tue mani sul mio petto, le mie mani sul tuo sesso ...sulla tua pancia... lui di fianco a te, lo vedo mentre alla cieca la tua mano cerca il suo sesso, lo prende, ci gioca, lo porta alla sua bocca.. guardare da li sotto è splendido.. cerco di seguire un tuo ritmo seguendo i tuoi sospiri, i tuoi gemiti... ogni volta mi sembra che tu stia per venire... ed è molto eccitante... guardo te e guardo lui... per un attimo si stacca da te e si ferma in un angolo a guardarlo e te lo dice...- Voglio guardarti - per te è come un scossa... e incominci a muoverti più veloce come se volessi dare uno spettacolo a lui, come se volessi assorbire i suoi sguardi che non vedi ma che senti sulla pelle...Cambia la velocità, cambia il movimento, mi fai quasi uscire per lasciarti cadere ancora più velocemente e sentirmi tutto in tutta la mia lunghezza, ti sento pulsare, ti sento bagnare e tu senti come io mi sto gonfiando le vene in rilievo, il sesso ancora più grosso e ti sento venire... per fortuna interviene lui fermandoti, altrimenti, sono sincero, sarei venuto dentro di te... e non è ancora il momento.
Ti rallenta, e mentre lo fa ricomincia dal dietro a baciarti il collo come piace a te, ti lecca scendendo lungo tutta la schiena, vertebra per vertebra mentre le sue mani alla cieca giocano con i tuoi capezzoli... quando la sua lingua arriva sul tuo buchino dietro lo sento perché stringi i muscoli e sento sul mio sesso... mi fermo e aspetto che lui entri piano piano ...una tua mano si stringe sul mio petto, mi fa male e capisco le tue sensazioni, quando è dentro sento lui muoversi contro di me ...i due sessi si sfiorano dentro, ti senti piena, piena di tutto, di emozioni, di sensazioni, piena di fantasie, piena di piacere.
Lui si muove e dà il ritmo, la tua pelle è ipersensibile, basta che ti tocchi e vedo la pelle d'oca, basta che ti sfiori e viene la pelle d'oca... i tuoi capezzoli sono durissimi più di prima e molto più sensibili, cerco di prenderli in bocca o almeno di passarci sopra la lingua... ed è stupendo... ti sento venire ancora e ancora... ci muoviamo in tre senza pensarci solo piacere per te...sei tu che comandi ora, sei tu che decidi come e quando... ti fermi e chiedi a lui ti uscire.. non so cosa fare ma mi dici di rimanere fermo, ti giri a pancia in su e appoggiandoti con il sedere al mio sesso mi fai entrare dietro, siamo noi senza parole e mentre lui ti entra davanti vedo il suo sguardo innamorato di un uomo che sa di avere l'amica, l'amante e la complice.
Il mio sesso entra dentro di te con un po' di fatica ma aiutato dalla penetrazione precedente, la sensazione è splendida... tu dai il ritmo a noi due, a me e a lui che è entrato dentro di te, segui le tue sensazioni, segui un qualcosa invisibile a noi ma percettibile a te e che ti invade nel corpo e nella mente. Non posso pensare che tu voglia venire ancora ma mi eccita sperarlo... e lo faccio, lo sento, ti ascolto, sto attento al tuo corpo, sento che ti irrigidisci, sento che vibri, che ti contrai e vieni....
Noi non ci muoviamo, vogliamo che tu goda fino in fondo di ogni tua sensazione, ti lasciamo muovere lentamente poco a poco, è bello vedere il tuo respiro rallentare, guardare una sorta di nuova calma dentro di te... lui sorride e mi sembra che si rifletta dentro di te... poi esce e mi fa uscire. Per un attimo interminabile rimaniamo noi tre sdraiati uno di fianco all'altro ...i nostri respiri vanno insieme, ci muoviamo insieme, sorridiamo insieme e di nuovo parli... -Adesso voi- di nuovo in ginocchio... mentre lecchi lui io mi chino a baciarti i capezzoli ma tu mi fai alzare e mi tocchi facendo in maniera che ogni volta il mio sesso sbatta sul tuo capezzolo.... guardo lui irrigidirsi, vedo che ti viene sulla faccia... sulla bocca, sulle guance, tu sei bellissima, sorridente, sexy come non mai, non riesco a resistere e ti vengo sui capezzoli, sul collo... non so perché... ma sei terribilmente dolce in questo momento... lui ti accarezza e ti sussurra tutte le cose più dolci, le sue mani giocano sul suo seme, sul mio, sulla tua pelle....
Mi scosto piano... vedervi cosi è stupendo e capisco che è giusto lasciarvi da soli ...per te e per lui, per dargli la possibilità di toglierti la benda, di sorridergli di nuovo e mentre senti la porta chiudersi dietro di me... con un soffio di voce dirgli -ti amo - in un orecchio

Onami

Biblioteca
 
Community
Redazione RS
Novità
Biblioteca

Biblioteca

 
.: RossoScarlatto Community :.